Chiesa di San Sisto

Home | Esperienze | Luoghi | Chiesa di San Sisto

Descrizione

Massiccia e imponente, la Chiesa di San Sisto si trova a ridosso delle mura cittadine e accoglie i visitatori appena varcata Porta Romana, anticamente nota proprio come Porta San Sisto. Già nel medioevo, questa porta era una delle principali vie d’accesso della città e tramite essa veniva regolato il flusso di merci, viandanti e pellegrini da e per Roma: la posizione privilegiata della chiesa ne ha determinato da sempre una certa fortuna.

Storia della Chiesa di San Sisto

Nello stesso sito dell’attuale chiesa, è attestata la presenza di un luogo di culto già dal IX secolo. La prima documentazione specifica risale invece al 1068, anno in cui la Chiesa di San Sisto risulta sottoposta alla diocesi di Tuscania. Nei secoli a venire, tuttavia, acquisisce sempre maggiore importanza: un primo passo è la erezione a parrocchia, segue poi quella a sede di un collegio di presbiteri, ovvero a “collegiata”. Il vero privilegio, però, è la concessione dello ius fontis baptisimalis: la Chiesa di San Sisto era una delle poche a Viterbo che poteva amministrare il sacramento del battesimo. La chiesa ha continuato a crescere in ricchezza e prestigio, ed è tuttora una delle più importanti di Viterbo: è proprio nella Chiesa di San Sisto che viene impartita la benedizione in articulo mortis per i facchini della macchina di Santa Rosa, e il piazzale antistante la chiesa è stato scelto come tappa di partenza del caratteristico trasporto.

Notizie Architettoniche

L’attuale aspetto della Chiesa è il frutto di diversi contributi: la facciata è stata ricostruita dopo i bombardamenti del 1944, un campanile è di origine romanica mentre un altro venne ricavato nel XII – XIII secolo riadattando una torre delle mura. All’interno presenta un’abside integrata nelle mura della città, un presbiterio molto rialzato, coperture a vela e tre navate separate da colonne, mentre una quarta navata è andata distrutta nei bombardamenti. Ad essi è dovuto anche l’esiguo numero di opere d’arte presenti, tra cui figurano tuttavia un’ara e dei frammenti di sculture di epoca tardo – romana, una pala rinascimentale e un tabernacolo del XV secolo.

Attività Commerciali Vicine

Scopri tutte le attività

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter e scopri le novità di Viterbo Medievale